dotProject: project management a portata di azienda

Avevo già menzionato dotProject quando avevo catalogato alcune applicazioni web per rivolte alle aziende.

dotProject in passato era rilasciato in BSD dalla versione 2.x in poi è stato rilasciato con licenza GPL v2, occupa appena 4MB compresso in file zip.

L’installazione su Xampp è semplice: basta copiare la cartella estratta dentro la cartella Xampp e inserire le seguenti righe nel file http-xampp.conf che si trova nella cartella /apache/conf/extra:

Alias /dotproject “C:/xampp/dotproject/”
<Directory “C:/xampp/dotproject”>
AllowOverride AuthConfig
Order allow,deny
Allow from all
</Directory>

dove la directory estratta si deve chiamare dotproject.

Puntate con il vostro browser all’url:

http://localhost/dotproject

e verrete rediretti alla pagina di installazione.

Nella pagina vengono fatti vari controlli: se avete i requisiti minimi (PHP>=4.1) , supporto GD per i diagrammi di Gantt, i connettori ai vari database, alcuni settaggi PHP e permessi di scrittura nelle varie cartelle.

Superati i vari controlli premete sul pulsante “Start installation” e potrete passare alla pagina dove dovete inserire le solite informazioni di connessione all’host e al database (attenzione si suggerisce di usare MySQL). Io ho creato il database prima con PhpMyAdmin e dopo ho inserito i soliti dati per l’accesso e premuto sul pulsante in basso a destra che installa il database e scrive il file di configurazione.

Se non ci sono errori potrete loggarvi come amministratore (vi viene dato un login di default) e potete accedere alla pagina relativa alla configurazione di sistema. Come potete vedere il tutto è in inglese, dal sito stesso potete scaricare la localizzazione in italiano (io ho scaricato quella con ultima data). Estraete il file zip e all’interno trovate una cartella di nome “it” che va copiata nella cartella “locales” di dotProject.

Quindi nella schermata di configurazione mettete “it” e anche nelle preferenze dell’utente in generale che trovate nel pannello di amministrazione di sistema, una volta cambiato pero’ riloggatevi; potete anche cambiare la lingua dalle preferenze personali per ogni utente (casomai nel vostro progetto ci sono persone che conoscono una lingua diversa). dotProject dispone anche del pannello per le traduzioni in modo da modificare voce per voce l’esatta traduzione (l’ho usato in quanto le lettere accentate non erano riconosciute) oltre che aggiungere campi non assegnati.

Dovete quindi creare una nuova società scegliendo i responsabili tra Cliente, Venditore, Fornitore, Consulente, Ente, Interno e Non Applicabile.

Poi vi resta da creare un progetto, stabilendo il responsabile, la società e la tempistica. Ogni progetto si puo’ trovare in diversi stati: Non Definito, Proposto, In pianificazione, In Corso, Sospeso, Completo, Modello, Archiviato. Nella linguetta Gantt potete vedere la tempistica del progetto.

Una volta creato il progetto potete selezionarlo e creare le Attività (Task) associate assegnando il responsabile, la durata, la percentuale di progresso, il budget, le risorse umane coinvolte e le relazioni con altri task. Potete vedere il diagramma di Gantt associato ai task e inoltre creare eventi e aggiungere file relativi ai vari task.

Avete poi a disposizione un calendario per vedere gli eventi e l’inizio e la fine dei task, potete gestire i contatti importando ed esportando file vcard ed anche un forum per discutere di eventuali argomenti.

Non mi resta che augurarvi buona progettazione!

Advertisements

One thought on “dotProject: project management a portata di azienda

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s